Andrea Chénier a Prima della Prima, Rai3

image_pdfimage_print

Martedì 5 febbraio 2013, h. 1.35, e in replica domenica 10 febbraio alle 12.55, andrà in onda la puntata di Prima della prima dedicata alla produzione di Andrea Chénier appena andata in scena a Torino con la direzione di Renato Palumbo.

dal sito Rai

Rosaria Bronzetti ci porta dietro le quinte del Teatro Regio di Torino per Andrea Chénier,“dramma di ambiente storico” di Umberto Giordano.

L’allestimento, visivamente accurato e fedele al testo, è firmato da un maestro del teatro italiano:Lamberto Puggelli. In questa edizione la regia originaria è curata da Salvo Piro. Per l’occasione il maestro Renato Palumbo, acclamato da pubblico e critica per il sicuro segno drammatico che imprime alle sue conduzioni operistiche, dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio.Nel presente allestimento, veste i panni del poetaChénier Marcelo Álvarez, l’acclamato tenore argentino che è stato più volte applaudito in questo ruolo per l’intensità con cui lo interpreta. L’antagonista, Gérard, è il baritono Alberto Mastromarino, cantante specializzato, oltre che nel repertorio verdiano, anche in quello verista. La bella Maddalena è interpretata dal soprano uruguaiano María José Siri.

Racconta Álvarez alle telecamere di “Prima della Prima”: “Adoro interpretare questo ruolo perché è molto attuale. Andrea Chénier è un uomo che ha il coraggio di parlare in maniera diretta contro ogni ipocrisia, mettendo in gioco la sua stessa vita per degli ideali. E a me piace riuscire a tirar fuori tutti i “colori” di questo ruolo. È un uomo pieno di nobiltà e ogni parola che proferisce va dritta al significato profondo della vita: l’amore. Nel secondo atto dice ‘Non ho amato ancor…’, è un idealista che cerca l’amore supremo, e anche Maddalena per lui è un ideale, una trascendenza che non ha più fisicità; alla fine si trovano insieme fino alla morte, non importa il corpo… sono comunque loro due insieme.”

La regia televisiva di questa puntata è di Angela Landini.

Share
Category : News

I commenti sono chiusi.